Lega del Cane - Sezione di Padova

Comunicato Stampa

Comunicato Stampa 29 Dicembre 2018

Comunicato stampa 29 Dicembre 2018 – Corriere del Veneto – Gazzettino – il Mattino

 

Cari Lettori,

 

non è nostra abitudine scrivere sui giornali ma adesso lo facciamo perché riteniamo dobbiate essere informati sul nostro operato. Siamo la sezione di Padova della Lega Nazionale Difesa del Cane – Animal Protection, ma voi ci conoscete come Canile di Rubano.

 

Cosa vogliamo dirvi?

 

Che il Canile risolve molti casi sociali del Comune di Padova e di altri Comuni limitrofi , accogliendo cani di persone economicamente disagiate, anziani che devono andare in casa di ricovero, tossicodipendenti che vanno in comunità, o persone malate che devono essere ricoverate. Vogliamo dirvi che il Canile accoglie i cani ritrovati vaganti sul territorio, pochi per fortuna, magari abbandonati dai cacciatori perché non idonei alla caccia; che da noi arrivano i cani ceduti o sequestrati dalle Guardie zoo le per maltrattamento, anche quelli che fanno scalpore per un po’, quelli che fanno tanta tenerezza in televisione e di cui poi ci si dimentica. Oppure i cani-giocattolo, che quando sono cresciuti vengono buttati via.

 

Noi non dimentichiamo né loro né tutti gli altri, li nutriamo, li curiamo e cerchiamo una famiglia che li adotti per sempre.

 

Non abbiamo interessi economici a tenere i cani in Canile, sia chiaro.

Non riceviamo dal Comune di Padova o dai Comuni limitrofi una quota giornaliera di permanenza del cane accolto o una quota calcolata in base al numero di abitanti come succede ormai quasi ovunque.
Abbiamo solo un contributo una tantum all’ingresso, ma solo per i cani vaganti ricoverati dal Presidio Veterinario, e poi basta, come se un cane mangiasse solo una volta, fosse curato solo una volta, venisse rieducato in un solo giorno; un cane può rimanere presso di noi un mese ma anche vari anni.

 

Venite a trovarci, varcate il cancello e incontrate i nostri cani e noi volontari, toccate con mano l’amore che diamo e che si traduce in pulizia dei box due volte al giorno, acqua sempre fresca, cibo di qualità somministrato due volte al giorno, corse nell’area verde a turno e passeggiate fuori dal Canile per abituarsi ai rumori e al mondo esterno e tutte le cure veterinarie necessarie.

 

Ma come facciamo, direte voi?

 

A volte ce lo chiediamo anche noi! Ci impegniamo utilizzando il nostro tempo e le nostre competenze, dimenticandoci del freddo, del caldo e della pioggia, cercando di utilizzare le risorse nel miglior modo possibile, senza sprechi. Possiamo sbagliare, ma sempre nel tentativo di trovare soluzioni, mai per superficialità.

Noi vorremmo svuotare i box e non riempirli più, ma questo è solo un sogno.

E non ci sono solo i cani… Dal 2016 siamo autorizzati ad accogliere un piccolo numero di gattini cuccioli trovati abbandonati e quindi abbiamo attrezzato una stanza del rifugio per poterli accogliere ed accudire al meglio, in attesa di trovare per loro una famiglia per sempre. Tanti gattini vengono anche stallati dalle nostre volontarie quando il rifugio è al completo, o quando sono in terapia per svariate malattie e necessitano di assistenza continua; anche quest’anno siamo riusciti ad accudire, ad oggi, 85 gattini.

Per loro non c’è nessun contributo, come se fossero inesistenti.

 

In pratica ci siete solo voi, per i cani e per i gatti.

 

Voi che state facendo molto e ai quali noi chiediamo di continuare ad aiutarci e a sostenere il nostro modo di lavorare, a condividere la nostra scelta, spesso fraintesa e ostacolata, di non dare via i cani tanto per fare, tanto per far vedere che le adozioni sono tante.

Non tutti i cani sono adatti a tutti gli umani e viceversa, noi volontari conosciamo bene ogni nostro ospite, e il nostro compito più grande è quello di affidare alle famiglie che vengono il cane più adatto al loro contesto e alle loro aspettative.

 

I numeri non mentono, quindi ve li diamo: 168 cani entrati nel 2018, 150 usciti in adozione.

 

E quelli che mancano? Stanno aspettando.

 

Nel frattempo ne sono arrivati altri perchè purtroppo abbiamo una lista di attesa per il nuovo fenomeno…l’abbandono da privato che non conosce età anche se spesso sono cani anziani, ammalati o adottati on line…

 

Se siete curiosi, se avete dubbi, se volete un cane, un gattino venite da noi, ci siamo sempre, tutti i giorni dell’anno, anche a Natale, a Capodanno, il primo Maggio, sempre, in via Palù 48 a Rubano, con gli orari seguenti:
Sabato, Domenica e Festività al mattino dalle 10.00 alle 12.00 e al pomeriggio dalle 15.00 alle 17.00 (orario invernale) o dalle 15.30 alle 18.00 (orario estivo); dal Lunedì al Venerdì al pomeriggio dalle 15.00 alle 17.00 (orario invernale) o dalle 15.30 alle 18.00 (orario estivo)

 

Vi aspettiamo

 

La Presidente e il Consiglio Direttivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *